Vista dall'alto

Itespresso

Il declino di Internet Explorer e quegli sporchi 64 bit

C'è un ciclo di vita nei browser di successo, e quelli buoni destinati a conquistare il mercato si vedono subito. Ce ne sono tanti ottimi (basti pensare a Opera), che faticano a rosicare quote per anni, e alla fine non raggiungono mai la vetta. Internet Explorer ne ha passate tante e ora sembra aver scollinato e incamminarsi lentamente (nemmeno troppo) al declino. Secondo alcuni analisti la quota di mercato si aggira ora intorno al 60%, per quanto il secondo (Firefox con il 24,59%) sia ancora ben distanziato. La versione successiva IE9 promette sfracelli con Html 5, ma nulla va dato per scontato. Senza tenere in considerazione poi che delle decine di caratteristiche interattive della versione attuale solo alcune hanno realmente incontrato il gusto dei navigatori.

I motivi di IE che perde quote sono tanti e diversi (certo, anche il ballot screen). Tra questi ne metto in luce uno tanto piccolo, quanto fastidioso, che si riflette anche sul neonato Office: a me viene a noia che da un lato si punti sui 64 bit e dall'altro si lasci l'utente in braghe di tela se lo adotta. Chi usa Windows 7 e IE a 64 bit scopre presto a quali limitazioni va incontro. E ora ci si è messo anche Office 2010. Per carità, tutto comprensibile, perché non si può pretendere che add-in e ActiveX nati per funzionare a 32 bit siano perfetti anche a 64 bit e quindi è naturale mettere in guardia gli amministratori dall'adozione della piattaforma Office 2010 a 64 bit in ambienti misti, ma l'osservazione arriva ugualmente... Quanti anni ancora ci vorranno per lavorare in pace e bene ovunque, anche a 64 bit?

Mario De Ascentiis

Inserito il 5 di maggio 2010 in Windows 7, Windows Vista
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Internet Explorer e gli altri... La sicurezza non abita qui

Installato su 7 computer ogni 10 nel mondo, con la percentuale ancora in calo (ora siamo al 69,8%) Internet Explorer si trova davanti a un'altra sfida impegnativa. Non perdere la faccia come altre 'maglie nere' di Redmond. La sicurezza è un requisito che ci si aspetterebbe soddisfatto all'uscita di ogni software, ma a cui si è imparato (purtroppo) a rinunciare. Vale per IE 7 (non parliamo delle versioni precedenti), ma vale anche per gli altri browser: quello lanciato da Trend Micro è solo l'ultimo allarme della serie. Tutti pronti a occupare non più solo i computer, ma anche gli smartphone e tutti così fragili, infinitamente insicuri. E' vero che, se si vuole guadagnare (e parecchio) sul Web, il malware deve passare da questi software - e quindi gli attacchi in questa famiglia sono assolutamente più alti - ma è vero anche che la corsa ad accaparrarsi quote di mercato dei device mobile non consente soste e con tutti i nemici vecchi (Firefox e Opera) e nuovi (Chrome) che ci sono in giro sarebbe meglio fare presto. Presto e bene di rado avviene e allora ci penseranno i produttori software di security a fare il proprio mestiere. Tra un anno avremo un bel firewall/antivirus anche sul cellulare. Qualcuno potrà andare avanti a scrivere e rilasciare programmi insicuri e gli altri a vendere licenze che ci consentano di dormire sonni tranquilli, più leggeri, anche nel portafoglio.

Mario De Ascentiis

Inserito il 16 di dicembre 2008 in Windows Vista
Permalink | Commenti (5) | TrackBack
Tag Technorati: , , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Crisi e virtualizzazione favoriranno Linux

Tagli dei costi, virtualizzazione, cloud computing potrebbero favorire Linux anche sui desktop aziendali. Per anni si è parlato di Linux sui computer da scrivania, ma nella sostanza il sistema operativo open source non è mai riuscito ad affermarsi, tantomeno a 'sfondare'. Ora però arriva la crisi. Certamente Microsoft proporrà grafici, stime e quant'altro per dimostrare che con Windows si risparmia comunque. E' facile però che alla fine prevalgano i semplici 'conti della serva' e offerte come quella di Hp che propone Linux sui desktop aziendali, nelle scuole e in università (per ora solo negli USA) prenderanno sempre più piede e a queste ne seguiranno altre. In realtà Microsoft ha già pensato a qualche contromossa: per esempio favorendo la distribuzione del software Msdn nelle università tecniche, si allarga così la base degli utilizzatori che hanno a disposizione senza spesa non solo il software open source ma anche quello Microsoft.

Mario De Ascentiis

Inserito il 15 di dicembre 2008 in Windows Vista
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , , , , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

In arrivo nuovi Extras... Ne sentivate la mancanza?

Siamo a un passo dalla pre-beta di Windows 7 e Microsoft rilascia nuovi "Extras" per Vista Ultimate. Sembra che arrivino giusto giusto per ricordarci che i precedenti potevano essere una gran cosa e non sono stati sfruttati come meritavano, anzi sono stati utilizzati per veicolare applicazioni in alcuni casi ridicole. Non so se le migliaia di utenti monitorate da Microsoft lascino supporre che questi "extras" siano stati una bella trovata. Però so che solo una minima parte delle persone che conosco li ha utilizzati.

Per dire: non importa a nessuno avere lo sfondo della scrivania animato mentre lavora, né probabilmente di un gioco in più, o altre amenità del genere. Altri invece potevano essere utili, ma probabilmente non li si è fatti conoscere come meritavano, dovevano servire a ingolosire gli utenti di Ultimate e invece... L'impressione è che nemmeno Microsoft ci abbia creduto fino in fondo. In Windows 7 di sicuro potremmo farne a meno.

Ben vengano nuove funzionalità, ma per tutti, utili e subito. Per esempio: perché non agevolare l'utilizzo delle lettere accentate, anche quando si ha a disposizione una tastiera in cui le accentate non ci sono? Perché bisogna ancora impazzire a scrivere, in francese, in spagnolo (ma anche in italiano se si è all'estero) quando non si ha a disposizione la tastiera di quel paese? E' così difficile trovare il sistema di lasciar comporre le accentate senza morire dietro codici di tutti i tipi o ravanare tra i menu come disperati? L'idea è venuta proprio da un confronto tra colleghi . Dai... un sorriso ancora su questi "extras" e voltiamo pagina.

Inserito il 25 di settembre 2008 in Windows Vista
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Come monitorare l'affidabilità del sistema

Da un giorno all'altro iniziano a verificarsi problemi nel vostro PC. E voi siete convinti di non aver fatto o cambiato nulla nella configurazione del vostro sistema. Windows Vista mette a disposizione uno strumento di diagnostica poco conosciuto quanto utile. E' il sistema di Monitoraggio dell'affidabilità si avvia da prompt dei comandi digitando perfmon.msc .

In una rappresentazione a grafico indica, giorno per giorno, un indice di affidabilità del sistema con informazioni su Disinstallazioni software, Errori delle applicazioni, e Hardware, Errori Windows e Altri tipi di errori. Per ognuna di queste voci nel Rapporto vengono indicate ulteriori note e quindi è possibile quali sono gli eventi che hanno contribuito a fare del vostro sistema un sistema non più così stabile.

Mario De Ascentiis

Inserito il 8 di settembre 2008 in Windows Vista
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Aggiornamento WGA, se sei un pirata ora si vede

Windows Genuine Advantage (WGA) è il tool che verifica la presenza di un sistema operativo Microsoft correttamente licenziato o meno. Non è obbligatorio installare questo software ma, in fase di aggiornamento, se non si accetta di farlo si avrà diritto solo a scaricare dal sito ufficiale Microsoft le patch di sicurezza e nessun altro applicativo. Quindi diventa presto un passaggio obbligato per chiunque. Ne è in arrivo una nuova versione: può rilevare un maggior numero di seriali fasulli, semplifica la procedura di aggiornamento del software WGA medesimo (per le versioni successive), ma soprattutto marchia (fino a che non vi metterete in regola) il desktop, allineando quindi Windows XP con quanto già accade a chi usa Windows Vista. In pratica, se non siete in regola, ogni 60 minuti vi ritroverete con lo sfondo desktop nero, e un'icona translucente (si può fare clic sugli oggetti che si vedono attraverso di essa) che vi ricorda che non avete un OS regolare.

Wga

Il fastidio è paragonabile a quello dei fumatori che si trovano le scritte sui pacchetti delle sigarette, ma il sistema vi toglie anche qualsiasi alibi.

 Non potrete certo dire: "Non lo sapevo".

Inserito il 28 di agosto 2008 in Windows Vista
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Basta Vista per realizzare DVD show con foto e video

Per masterizzare le foto delle vacanze, anche su DVD non serve avere un programma dedicato. Basta utilizzare il software in dotazione con Windows Vista. Si chiama Windows DVD Maker e per avviarlo basta fare clic su Start/All Programs e selezionare Windows DVD Maker. Windows DVD Maker consente di realizzare un vero e proprio slideshow con semplicissime opzioni di authoring come per esempio la scelta del testo per i menu del DVD
Basta fare clic in alto a sinistra sull'etichetta Aggiungi, inserire i contenuti che si desidera vengano visualizzati tra file foto e video e si avvia una mini procedura guidata che prevede anche l'inserimento di brani musicali, la durata prevista e il metodo di transizione con nove possibilità diverse. Resta poi solo da segnalare al software quale masterizzatore utilizzare (se non individuato in automatico), aggiungere un titolo al DVD e ... masterizzare.

Mario De Ascentiis

Inserito il 27 di agosto 2008 in Windows Vista
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Windows Vista rimuove i virus, e nemmeno ve ne accorgete

Il secondo martedì di ogni mese Microsoft rilascia il suo bollettino sicurezza, questo lo sanno tutti. Ne diamo notizia nella newsletter Sicurezza tutte le settimane e da Settembre riprendiamo a farlo, come sempre, dopo la pausa estiva.
Quello che non tutti sanno invece è che ogni secondo martedì del mese arrivano anche gli aggiornamenti software di protezione per lo strumento Rimozione del malware. Questo software non può impedire che ci si infetti di nuovi virus, ma è in grado di rimuovere quelli che già avete e ripulire il sistema. Il software si scarica via Windows Update. Vista lo esegue in background quando occorre e poi lo elimina, lasciando però sul PC il rapporto completo di quanto è stato fatto per proteggere il computer. Potete consultare questo rapporto aprendo il file Mrt.log che si trova nella cartella %SystemRoot%\Debug. Potete anche eseguire direttamente una scansione del sistema visitando il sito OneCare Live. Oppure scaricare il software Rimozione del malware per Microsoft Windows direttamente da questo link. Buona protezione.

Mario De Ascentiis

Inserito il 26 di agosto 2008 in Windows Vista
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Montaggio video con Vista e Movie Maker

Movie Maker è un programma semplice per il montaggio video, già incluso in Windows Xp, la versione per Windows Vista è stata ulteriormente migliorata. Se pensate di non avere bisogno di programmi più completi come quelli proposti da Adobe e Pinnacle (o semplicemente non li avete) al ritorno delle vacanze potrete comunque fare le vostre elaborazioni video senza spendere un euro.
Alcuni suggerimenti di base:
- Meglio lavorare i video all'interno di partizioni NTFS, quelle FAT32 hanno un limite di dimensione di 4 Gbyte, potrebbero non essere sufficienti per i vostri video
- Il montaggio video richiede tanto spazio disco. Circa 178 MB al minuto per i DV-AVI (al minimo della compressione). Se si sceglie il formato WMV questo spazio si riduce sensibilmente fino a 14 Mbyte al minuto. Fate i vostri conti.
- Assicuratevi di disporre sul PC di una scheda Ieee 1394, se la vostra videocamera non supporta l'esportazione via Usb 2.0.
- Terminologia di base: Clip sono i singoli spezzoni dei vostri video, potete raccoglierli in cartelle. Le operazioni di base poi prevedono il trascinamento su una sorta di nastro di montaggio virtuale (lo storyboard). Per inserire una traccia audio, ridurre i clip e regolare i tempi selezionate l'opzione Sequenza temporale (Ctrl+T).
-Le Raccolte dei clip, dei collegamenti tra di essi e dei file originali sono memorizzati in un unico file con estensione .dat. Si trova nella cartella %DatiAppLocali%\Microsoft\MovieMaker. Oltre ai documenti multimediali ricordatevi di aggiungere anche questo alle procedure di salvataggio, altrimenti dovrete ricostruire l'intera struttura del video

Inserito il 23 di agosto 2008 in Windows Vista
Permalink | Commenti (6) | TrackBack
Tag Technorati: , , , , , , , , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

ATI Catalyst 8.8 per Vista, pronti da scaricare

Non sono poche le novità nell'ultimissima versione dei driver per le Gpu ATI.

I driver Catalyst 8.8 possono essere scaricati qui.


Windows Vista
ovviamente ne guadagna. Sono stati migliorati i presets video e la correzione dinamica di gamma colore e contrasto per tutta la serie ATI Radeon HD 4800. Qualche novità anche per chi utilizza ancora Windows Xp: sistema di riduzione del rumore ulteriormente perfezionato, così come i controlli di nitidezza
, ma soprattutto l'introduzione del supporto per la grafica ibrida anche sul vecchio sistema operativo di Microsoft.
Nella versione per Linux invece la novità di rilievo è il supporto CrossFire X nelle configurazioni grafiche che utilizzano le schede ATI HD 4800

 

Inserito il 21 di agosto 2008 in Windows Vista
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Pubblicità