Vista dall'alto

Itespresso

« Il maratoneta  | Home | Skype su Windows Phone, c'è voluto un anno intero » 

Windows 8 in due versioni, la terza è per Arm

Prima di tutto bisogna riconoscere che lo sforzo di semplificare il panorama delle versioni di Windows 8 è stato realmente fatto, ed è uno sforzo di sostanza. A ben vedere le versioni non sono propriamente tre, ma quattro. Si entra in questo caso nelle dissertazioni sul licensing, perché accanto a Windows 8, a Windows 8 Pro e a Windows 8 RT (on Arm, ma si dice anche WOA e cioè l'acronimo di Windows On Arm, ed indica le piattaforme Nvidia, Qualcomm, and Texas Instruments, con Woa OS foundation), si affianca la versione per il mondo enterprise  (per quelle aziende che non hanno bisogno di acquistare ogni singola licenza e quindi in Software Assurance); in pratica questa ultima versione presenta oltre a tutte le feature della versione Pro anche i tool per la gestione e il deployment, la virtualizzazione ed alcune caratteristiche legate ai nuovi scenari degli information worker in mobilità.

Sarà interessante verificare sul campo queste singole caratteristiche, che dovrebbero avvicinare questa versione più di ogni altra al supporto di tutti i trend tecnologici con cui si confrontano già le imprese: virtualizzazione, il lavoro su device molteplici, le semplificazioni di gestione e management del parco macchine.

Alcune considerazioni. Quando si parla di Windows RT si parla di device con i processori Arm, non necessariamente di tablet, ma anche dei formati 'thin'. Ma è su questa versione che si appunta l'attenzione per la durata della batteria, è questa la versione che include Word, Excel, PowerPoint e OneNote ottimizzati per gli schermi touch, in pratica Office 15. Windows RT poi, permette la cifratura del device.

Si faccia attenzione perché non corrisponde questa caratteristica a quella disponibile su Windows 8 Pro, e cioè la cifratura del File System.

Il blog di Microsoft parla chiaro. Il focus di Windows RT è lo sviluppo di WinRT, la foundation di una nuova generazione di apps nate per il cloud, il mondo touch e la perenne connessione al Web.

Certo, una semplificazione delle versioni c'è, vedremo nel tempo se questo determinerà uno scollamento sempre più sostanziale, o sempre più piccolo tra le versioni ereditate dal mondo di Windows 7, e quelle per le nuove piattaforme. In attesa di smentite, Windows RT non si comprerà nei negozi. E intanto sul Web infuriano i commenti negativi sul nome di questa ultima versione. Beato chi non ha altro cui pensare. Noi vogliamo invece preoccuparci del fatto che Windows RT non supporta le applicazioni già esistenti per la piattaforma X86. Pensate voi se questo è allineamento...

Se guardiamo nel dettaglio, oltre quanto propone la tabella completa che qui sotto riportiamo,nel blog di Microsoft si spiega che anche la versione più semplice di Windows 8 consente ora il cambio della scelta di lingua in corsa, caratteristica prima delle versioni enterprise e ultimate.

Non sono stati di manica larga in Microsoft,nell'aggiungere altre caratteristiche, a parte quelle qui riportate, più che altro legate a browser e all'ottimizzazione di altri strumenti, che sarebbero stati comunque da ottimizzare. Si noti infine l'upgrade da Windows 7 Pro e Ultimate che probabilmente prevederà l'esclusivo approdo a Windows 8 Pro e non anche al semplice Windows 8. Non vogliamo nemmeno pensare ai commenti di chi ha dato fiducia a Microsoft acquistando anche Windows Vista.

 

Inserito il 18 di aprile 2012 in Windows 8
Permalink
Tag Technorati: , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Pubblicità

TrackBack

Permalink
http://www.typepad.com/services/trackback/6a00d83451b2c469e20168ea4bd965970c

Lista dei blog che mi linkano "Windows 8 in due versioni, la terza è per Arm":

Commenti