Vista dall'alto

Itespresso

« Skype nei Windows Phone, manca poco  | Home | Il market share degli smartphone nel 2015, beato chi ha la sfera di cristallo » 

Windows 8 con ReFS

E' Steven Sinofsky che parla: "Windows 8 avrà un nuovo file system". Non si tratta proprio di soppiantare NTFS ma di 'inaugurare' una nuova generazione di file system. Il suo nome è ReFS ("Re" sta per Resilient).

ReFS di NTFS mantiene e rinnova il motore semantico e questo dovrebbe garantire la retrocompatibilità necessaria al supporto di sistemi, che risalgono fino alla notte dei tempi e a Windows NT 3.1, con l'arrivo dell'OS per i client Windows Xp nel 2001. Non male, un buon file system, che però proprio perché buono alla nascita non è stato fino ad ora ingegnerizzato fino in fondo per fare tutto quello che potrebbe davvero fare. 

Cosa si guadagna con la resilienza? Si guadagna un controllo maggiore sullo storage, sul MFT (Master File Table), arriverà la possibilità di leggere effettivamente le directory come tabelle e anche i singoli file come sotto-tabelle, a loro volta righe della tabella superiore. A cascata quindi la possibilità di ricostruire più facilmente il dato in caso di danneggiamenti. I primi vantaggi di ReFS saranno apprezzati da Windows 8 server. Per ora non c'è una roadmap precisa in grado di dirci quando e  se ReFS sarà in grado di diventare anche file system di avvio e non solo di storage.

Mario De Ascentiis

 

Inserito il 18 di gennaio 2012 in Windows 8
Permalink
Tag Technorati: , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Pubblicità

TrackBack

Permalink
http://www.typepad.com/services/trackback/6a00d83451b2c469e2016760bb3029970b

Lista dei blog che mi linkano "Windows 8 con ReFS":

Commenti