Vista dall'alto

Itespresso

« ottobre 2011 | Main | dicembre 2011 »

Da Windows 7 a Windows 8, come è facile

Che Windows 8 fosse diretta emanazione della volontà di portare Windows sui tablet era chiaro, che sotto il cofano della nuova interfaccia ci fosse ancora il core di Windows 7 era sospetto. Le procedure semplicissime di upgrade da Win 7 a Win 8 non possono che confermare la sostanza di un OS che si modella adeguatamente per declinarsi sui device del futuro, senza rinnegare il proprio passato.

Microsoft offre agli utenti l'opzione di tirarsi dietro applicazioni e impostazioni senza dover reinstallare, il boot del nuovo OS sarà possibile anche da chiavetta USB (molto comodo se dovete reinstallare l'OS su un tablet o su un netbook) e ovviamente l'upgrade si potrà fare tramite download con un'immagine che in sè porta già i dati del codice, che quindi il singolo utente non dovrebbe reinserire. Finalmente il CD di installazione sarà un'eccezione, come dice Christa St. Pierre, che lavora nel team "Windows Setup and Deployment" team, nel blog ufficiale di Microsoft Building Windows 8”.

Ci saranno inoltre strumenti per valutare la compatibilità del nuovo sistema operativo con la macchina e ci sono buone notizie anche per chi passerà a Win 8 da Vista e da Xp. Questi ultimi potranno tirarsi dietro senza re-impostarli gli account utente e i file. Gli utenti di Windows Vista in più si troveranno importate le preferenze degli account utente.

Mario De Ascentiis

Inserito il 24 di novembre 2011 in Windows 8
Permalink | Commenti (1) | TrackBack
Tag Technorati: , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Pubblicità

Collegare le caselle di posta in Windows Phone, un'opzione incompleta

Windows Phone 7 Mango consente di collegare la casella di posta in arrivo di diversi account email. E' un'opzione, questa, presente di default da tre anni sugli iPhone, in modo più completo. Per collegare le caselle con Windows Phone basta entrare nella casella di posta, premere i tre puntini per accedere alle Opzioni e selezionare Collega inbox. Verranno visualizzate gli altri account di posta impostati, tra cui scegliere. Anche la procedura per eliminare i collegamenti è semplicissima.

Il limite di questa soluzione è che ad essere collegata è praticamente solo la visualizzazione delle Inbox. L'utente non ha la possibilità di scegliere da quale dei due account rispondere, e anche a livello cromatico non sembrano esserci differenziazioni di sorta (Android lavora meglio anche con i codici colore). Infine, se si sposta un'email la si può spostare solo tra le caselle dell'account cui è stata effettivamente spedita (iPhone è molto più flessibile anche in questo).

Segnaliamo infine un baco innocuo, ma che lascia qualche perplessità significativa. L'account Exchange impostato perde spesso il nome e viene visualizzato nel menu Start con il nome di un altro account (nel nostro account quello di Gmail, anche se non è collegato ad esso in alcun modo). Basta entrarci dentro e dare un'occhiata, perché esso si ricordi il suo nome corretto e venga visualizzato con quello fino al prossimo errore...

Alla prossima

Mario De Ascentiis

Inserito il 21 di novembre 2011 in Windows Phone
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Nokia e Microsoft insieme, si può fare di più

Mentre Nokia prepara il suo tablet con Windows 8 - tempi di attesa fino a metà 2012 - Microsoft prosegue lo sviluppo del sistema operativo nella sua ottava edizione e intanto, speriamo, prosegue anche il lavoro su Windows Phone. I segnali dell'abbinata Nokia Lumia 800/Windows Phone Mango all'estero sembrano incoraggianti (soprattutto in UK), aspettiamo quelli nel nostro Paese (qui le tariffe per Lumia in l'Italia), sempre un po' particolare quando si parla di smartphone.

Entrambi i vendor hanno ancora strada da fare. Di Nokia Lumia 800 ci sono piaciute tante cose, ma alcune proprio poco. Su Windows Phone Mango abbiamo già dato. I punti più importanti al momento sono: lavorare sull'aggiornamento on air, perfezionare in tutto il potenziale di Exchange, per un supporto completo non solo ai Task ma anche alle Note, con una maggiore usability continuare a spingere sulle App. La visualizzazione mensile di un calendario di appuntamenti con Windows Phone è ben oltre i limiti di una leggibilità accettabile, e sarebbe anche bastato guardare cosa hanno fatto Android e iPhone per la stessa funzione, per fare almeno uguale, se non meglio.

Su tutto Nokia e Microsoft devono lavorare insieme per garantire un'autonomia maggiore agli smartphone. Il problema autonomia vale in realtà per tutti i device che montano Windows Phone, poi che la causa sia uno scambio di informazioni hardware/software non preciso (come per iPhone) o qualsiasi altra cosa, all'utente è giusto che importi poco. 

Mario De Ascentiis

Inserito il 17 di novembre 2011 in Windows 8
Permalink | Commenti (1) | TrackBack
Tag Technorati: , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Una roadmap per Windows 8, anche embedded

Mentre lasciamo che Windows Phone 7.5 compia il suo percorso affiancato da Nokia, sull'altro binario sta maturando anche la roadmap di Windows 8. Per il CES 2012 è prevista la beta (gennaio), in primavera al MIX 2012 la Release Candidate (RC), e la RTM già a giugno, con le versioni nei negozi da settembre/ottobre. Non sono per nulla date ufficiali, ma considerate le cadenze abituali sono più che verosimili.

Windows comunque c'è anche quando non si vede, sono migliaia i dispositivi che lo montano embedded nelle sue varie declinazioni, vi può capitare di capirlo quando in stazione non funzionano i display che compaiono schermate blu con la scritta bianca, oppure a pezzi in alcuni dispositivi mobile business.

Acquisisce invece sempre più enfasi la roadmap di Windows 8 embedded che farà capolino anch'esso nel 2012. Gli sviluppatori possono tenerla d'occhio dal blog dedicato Non c'è una data precisa, ma la Enterprise dovrebbe arrivare un trimestre dopo la versione Win 8 per i pc e la Standard a seguire (interessante la possibilità di scegliere i componenti su misura da Windows 8).C'è anche una Compact (con il core Win CE, ma anche il supporto nativo per lo sviluppo di applicazioni nell'ultima versione di Visual Studio). Windows 8 embedded, nelle sue diverse declinazioni, rappresenta un'apertura importante per Microsoft oltre pc, server e ambito mobile, anche considerato il supporto per Arm, più flessibile nell'impiego dei processori Intel

Mario De Ascentiis

Inserito il 15 di novembre 2011 in Windows 8
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Chi ha le carte in regola, le giochi ora

Parliamo del mercato smartphone: Samsung ha superato le quote di mercato di Apple con il suo 20% ed è il primo vendor di smartphone. Secondo gli ultimi dati IDC, Apple cresce comunque dal 15 al 17%. Nokia continua a calare così come Blackberry, Htc cresce di un +4% e arriva quindi a +11%. Certo sono dati che non tengono conto dei nuovi smartphone Nokia-Microsoft, annunciati dopo, ma qualche indicazione la offrono ugualmente. Perdono, o crescono lentamente i brand mono-sistema operativo, invece chi gioca le proprie carte su più OS sembra che se la cavi meglio. Potrebbe essere un'osservazione scontata, maggiore è la varietà di offerta, maggiore il riscontro.

Che Apple da questo punto di vista rischi parecchio è fuori di dubbio, perché è fuori di dubbio che tutto il sistema si basasse sul modello Steve Jobs. La sua grandezza la potremo misurare anche sulle idee che Apple avrà per tenere il campo da qui a tre anni. In mancanza di idee geniali da parte della mela, gli altri potrebbero davvero approfittarne. Anzi, dovrebberlo. Chi ha le carte in regola per stare in piedi nel mercato tablet/smartphone le giochi ora. Se ha la forza per accelerare è questo il momento per farlo...

Lo si dice sempre: in tempi di crisi vola chi ha più coraggio e lo schianto arriva sia per chi non rischia nulla, sia per chi rischia sbagliato

Mario De Ascentiis

 

 

Inserito il 4 di novembre 2011 in Windows Phone
Permalink | Commenti (1) | TrackBack
Tag Technorati: , , , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Finalmente tutti hanno Windows Phone 7.5

E' capitato proprio come ci si aspettava, ci sono voluti circa 30 giorni per completare l'aggiornamento a Mango di tutto il parco di smartphone che funzionavano con Windows Phone 7.0. E non è una buona cosa, se si pensa al fatto che gli smartphone con Windows Phone sono relativamente pochi, e anche i diversi modelli non presentano differenze hardware così sostanziali. Il nostro LG E-900 ha ricevuto l'aggiornamento solo la settimana scorsa. Certamente ad altri sarà andata meglio, ma se per gli aggiornamenti Android non si può certo dire che le cose vadano meglio (chiedete a chi aspetta per il proprio smartphone un aggiornamento che nessuno sarà dirgli quando arriverà e se), Apple con iOS è molto molto più precisa. Il motivo è presto detto: dipende molto dai vendor e per iOS il vendor è unico e lo smartphone pure.

Ora che Windows Phone 7.5 è davvero per tutti non possiamo che notare una cosa: erano i primi giorni di Ottobre del 2010 quando abbiamo provato il primo smartphone con Windows Phone 7, sono gli ultimi giorni di ottobre 2011 e finalmente vediamo Nokia Lumia con Windows Phone 7.5 e Mango su tutti gli smartphone. Davvero non ci siamo, Microsoft è troppo lenta, per Windows Phone 8 forse ci vorrà un anno ancora.

Mario De Ascentiis

Inserito il 2 di novembre 2011 in Windows Phone
Permalink | Commenti (1) | TrackBack
Tag Technorati: , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post