Vista dall'alto

Itespresso

« giugno 2010 | Main | agosto 2010 »

Spiaggia: ultima frontiera, anche per i "Pad"

Gli ebook reader, gli iPhone di qualsiasi generazione essi siano, iPad e similari (lePad, PalmPad... quello che volete) e con essi la stragrande maggioranza di tutti gli smartphone non sopravviverebbero una giornata sulle spiagge sabbiose del Bel Paese... Tutti abbandonano con disinvoltura il giornale e il libro tascabile sulla sdraio, tanto basta una scrollatina. Qualche coraggioso non ci pensa due volte anche con il cellulare (se vale pochi euro). Ma ve la sentireste di lasciare a cuocere al sole il vostro Kindle? Magari con i connettori scoperti pronti a raccogliere la sabbia, quella nuvola pestifera di granelli che - di sicuro - il vostro vicino di ombrellone saprà sollevare. La spiaggia è l'ultima frontiera per tutti i device... e chiuderli in una custodia da sub farebbe proprio ridere

Mario De Ascentiis

Inserito il 21 di luglio 2010 in Windows Mobile
Permalink | Commenti (3) | TrackBack

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Pubblicità

"Con le chiavette si naviga ovunque..." Che bufala!

Questa volta Microsoft non c'entra proprio nulla. Perdonate quindi se per una volta scrivo 'off topic'. Ce l'ho con le chiavette Usb per navigare in mobilità. La pubblicità e gli esperti di marketing fanno di tutto per convincere i consumatori della comodità di utilizzo, delle performance, della velocità di connessione e della copertura. La realtà è un'altra. Le chiavette per navigare in mobilità sono praticamente inutilizzabili sui treni veloci a media/lunga percorrenza perché cade così spesso la connessione da bruciarsi a manciate gli scatti da 15 minuti. L'esperienza su un normalissimo Freccia Bianca Milano-Pescara è un macello. Non solo, se pensate di potervi collegare agevolmente anche dal 'paesello' mettete giù il pensiero. L'Italia Centrale tra Marche e Abruzzo è piena di zone con connettività limitata, e i centri minori non sono assolutamente serviti, oppure si naviga a una velocità talmente scarsa, da farvi ricordare i tempi delle prime connessioni con i modem analogici... altro che 14.4 Mbps, ora si sarebbe arrivati anche ai teorici 28 Mbps, provateci. Forse ci riuscite in centro a Milano, dove le risorse sono ben altre. Insomma, come al solito la pubblicità la fa molto più facile della realtà. I problemi non mancano davvero. E l'utente paga. Se poi vi illudete di stare in mezzo al mare a navigare come a casa...

Mario De Ascentiis

Inserito il 19 di luglio 2010
Permalink | Commenti (2) | TrackBack
Tag Technorati: ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Mondrian e Mozart aiutano Windows Phone 7

Gli ultimi fuochi di artificio Htc li ha sparati con il sistema operativo Android sui gioiellini Htc Legend e Desire. Voci avevano già dato come  - diciamo - "lontani" altri smartphone con un sistema operativo Microsoft. Ora sembra invece che per quest'autunno siano in preparazione due modelli, Htc Mondrian e Htc Mozart, pronti a ospitare il sistema operativo Windows Phone 7, entrambi sembra con un display di tutto rispetto da 800x480 pixel e fotocamera da almeno 5 Megapixel. Sono voci che non generano la stessa aspettativa riservata all'iPhone ma, se confermate, rappresentano comunque un segnale positivo. Meglio che sul mercato ci siano tanti concorrenti validi piuttosto che i soliti "quattro grossi gatti". 

Mario De Ascentiis

Inserito il 9 di luglio 2010 in Windows Mobile
Permalink | Commenti (1) | TrackBack
Tag Technorati: , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Codice fresco, nuove idee

Android 2.2 è dietro l'angolo, e si inizia a parlare di Android 3.0 in Rete. Intanto tutti aspettano di vedere cosa partorirà Hp con WebOS, Apple con il suo OS 4 è a posto alla grande da qui a Natale (come minimo). Da Microsoft invece ci aspettiamo una rivoluzione. Dopo Vista e Windows 7 (che funziona), ora è tempo di nuovo di una "super major release". Che spettacolo se uscisse dal cilindro di Ballmer qualcosa di veramente nuovo e mai visto. Ma da Microsoft è ancora possibile aspettarsi queste cose? Potete immaginare una versione di Windows davvero 'nuova'? Si fa fatica. E Windows, sistema operativo planetario, non aiuta certo a mettersi in discussione. Eppure sarebbe tempo: Windows Phone 7 a mio avviso arriva tardi (e qui in Italia proporre uno smartphone con Windows Mobile al momento fa sorridere), serve e presto qualcosa di nuovo per i tablet. Intanto Courier e Kin sono morti. Sarà mica saggio dormire tranquilli perché sui Pc va ancora tutto bene...

Mario De Ascentiis

Inserito il 5 di luglio 2010 in Windows 7
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post