Vista dall'alto

Itespresso

« febbraio 2010 | Main | aprile 2010 »

Tanta fiducia in Silverlight

Windows Phone 7 Series prosegue nel suo ruolino di marcia. Dopo Mix 2010, a parte alcuni limiti, appare evidente la fiducia riposta da Redmond sul futuro di Silverlight, su ogni piattaforma, certamente anche Windows Phone 7, per cui Xna e Silverlight sono elettivi. Gli sviluppatori per ora hanno in mano solo una versione di Silverlight 3 con alcune delle caratteristiche della versione 4, ma non ancora la nuova versione. Con Silverlight, Microsoft si è sganciata da tempo dalla dipendenza da Adobe Flash, difendendo la maggiore flessibilità della propria proposta. Il vantaggio per gli sviluppatori di applicazioni per Windows Phone 7 Series dovrebbe essere quello di avere uno strumento già ben conosciuto e relativamente semplice da usare. In arrivo anche un emulatore dell'ambiente Windows Phone per Pc.

Mario De Ascentiis

Inserito il 25 di marzo 2010 in Windows Mobile
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Pubblicità

Il minuetto di Windows Phone 7

Vi ricordate Nonna Papera? Magica tra i fornelli, cuoca eccellente. Vinceva tutte le gare di cucina. Eseguite a regola d'arte le sue torte erano sempre le migliori, anche se poi gli ingredienti erano gli stessi delle torte degli altri. La storia si ripete, è sempre la stessa: la CocaCola indica gli ingredienti, ma non spiega perché alla fine solo quell'intruglio diventi 'CocaCola' ...

Vengo al dunque: se creare un sistema operativo di successo per gli smartphone dipendesse solo da quello che ci si mette dentro basterebbe aprirne uno che funziona, studiarselo per bene e migliorarlo. Invece non è proprio così. iPhone ha avuto successo senza multitasking, Microsoft ne parlava come di un punto a sfavore, e ora iPhone ne accenna l'adozione e Microsoft vi rinuncia su Windows Phone 7, lo stesso per il copia e incolla. Sono due esempi presi da Gizmodo, ma rendono bene l'idea. Windows Phone 7 si dibatte ancora su cosa vuole essere e cosa poter essere. Ha i fari puntati addosso. DEVE essere il migliore, per non rappresentare il flop più doloroso per Microsoft dopo Windows Vista. Ma almeno una buona notizia a Redmond è arrivata lo stesso: non deve essere proprio facile fare meglio dell'iPhone, se anche quei geniacci di Google hanno fallito con il loro Nexus One... Per ora è un minuetto, tra qualche mese sarà una ridda...

Mario De Ascentiis

Inserito il 18 di marzo 2010 in Windows Mobile
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Windows Phone si mangia Zune

Mano a mano che procede lo sviluppo di Windows Phone 7, si svela anche la strategia di Microsoft per incontrare i favori del mercato consumer. Si scopre così che in futuro non sarà tanto Zune a imporsi nei Windows Phone, ma Windows Phone 7 dopo aver succhiato l'anima a Zune, imporrà la sua. Così Redmond, presentando XNA Game Studio (la versione 4.0), il kit di sviluppo per i videogiochi, spinge i propri sviluppatori a scrivere videogiochi per Windows Phone 7 ed esclude Zune HD (supportato invece da XNA Game Studio 3.1), supportato fino alla versione prima. Dopo aver dato l'anima per far nascere Windows Phone, Zune respirerà con Windows Phone. Questo sembra il futuro. Mentre prosegue il lavoro intenso con Adobe per il supporto di Flash sugli smartphone.

Sul fronte dei giochi quindi assisteremo alla concentrazione della forza di fuoco Microsoft su tre fronti: Xbox, Pc, Windows Phone. Zune dovrà allinearsi...

Mario De Ascentiis

Inserito il 12 di marzo 2010 in Windows Mobile
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Windows Phone 7: tra Google e Apple, meglio Apple

La scelta di 'virare' il sistema operativo mobile Windows Phone 7 in direzione consumer, sulle orme di Zune, non sarà indolore. Per certi versi è una scelta coraggiosa, per altri rischiosa. A Redmond la pensano così: "il mercato degli smartphone è in piena espansione e lo sarà anche di più nei prossimi due anni. Aggrediamo il mercato consumer, con smartphone finalmente usabili, magari un po' più vincolati, ma funzionali e riprendiamo quota". Tutto bene, quasi. Allo stesso tempo pensate agli OEM, quelli che hanno presentato - coraggiosi - smartphone con Windows Phone 6.5 che probabilmente non saranno aggiornabili alla versione nuova e che, già ora, sono quasi invendibili (cosa dovranno inventare gli esperti di marketing?), ma pensate anche a tutte le applicazioni Windows Mobile, che non migreranno mai su Windows Phone 7. Tra il modello di Google con Android aperto e personalizzabile e quello Apple chiuso, ma estremamente utilizzabile, Microsoft sembra avvicinarsi più alla seconda scelta. Apple però controlla anche la produzione dell'hardware, Microsoft no e (si dice) abbia sempre avuto gli OEM come primi clienti. I vendor poi si sono già buttati a pesce su Android (a MWC 2010 sembrava proprio così). Microsoft con loro dovrà cercare nuovi equilibri, non sarà facile...

Mario De Ascentiis

Inserito il 10 di marzo 2010 in Windows Mobile
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Ballmer vuole Twitter, ma ci vorrebbe Tiresia

Ballmer pensa a Twitter, valuta se sia o meno una mossa strategica azzeccata mettere le mani sull'idea di 'social network in cento caratteri', ma cosa se ne fa Microsoft di Twitter? Lo farà diventare lo strumento principe per la ricerca online nel mondo business? Twitter diventerà la longa manus di SharePoint? E perché non pensare invece di prendere la gallina insieme all'uovo e di tenersi in casa 'la mente'? Per ora Twitter è credibile proprio così come è, e forse - indipendente - fa più gioco anche a Microsoft... Un'impressione, solo un'impressione: sembra che alla corte di Redmond manchi Tiresia che vede e interpreta il futuro, ma è cieco. Mentre in Microsoft hanno tutto il presente sotto gli occhi e tra le mani, ma è scarsa la capacità di vedere il futuro, senza incertezze.

Mario De Ascentiis

Inserito il 4 di marzo 2010 in Windows 7
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Parte il Ballot Screen. Wow, che conquista...

Da marzo inizia l'era del Ballot Screen e lanciando Internet Explorer si avrà la possibilità di scegliere tra 12 browser diversi. Non abbiamo cambiato idea rispetto a quanto scrivemmo tempo fa. Il Ballot Screen ci fa sorridere. Se doveva essere un segno della fine dell'abuso di posizione dominante di Microsoft, onestamente, ci viene da sorridere due volte.

La prima perché facciamo davvero fatica a comprendere, in questo caso, dove sia l'abuso, ora che tutto il mondo sa che di browser ce ne sono tantissimi, che chiunque può installarsi quello che preferisce e che Microsoft, pensiamo, abbia tutti i diritti a proporre il proprio, come chiunque fa quando su un sistema operativo preinstalla il software che preferisce. Senza tenere conto del fatto che si naviga sempre di più su ogni genere di device e non ci risulta che Microsoft sia monopolista anche su quelli. E anche di più, sorridiamo, perchè solo i bambini non si sono accorti che i rischi di abuso di posizione dominante nella Rete sono soprattutto altrove.

Non andiamo tanto per le lunghe: è più pericoloso ritrovarsi un solo browser installato sul Pc, o realizzare che un contenuto che non è ben indicizzato su Google in pratica non esiste nemmeno? Certo, chi ha un motore migliore (che poi nel caso di Google è un ecosistema completo per trovare e gestire le informazioni di diverso tipo) si faccia avanti, competa ad armi pari con Mountain View. Ma è ancora possibile competere ad armi pari con Mountain View?

Non esiste un monopolio buono e uno cattivo, esistono i monopòli e basta. Che gli errori fatti con Microsoft a suo tempo non si ripetano ancora, mettendo pezze ridicole a vestiti già cenciosi di re sempre più nudi.

Mario De Ascentiis

Inserito il 1 di marzo 2010 in Windows 7
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati: , , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post