Vista dall'alto

Itespresso

« Microsoft, fate update anche se il software è pirata  | Home | Office 2010 e Facebook, matrimonio 'quasi' fatto » 

Azure, tre schermi e la cloud

E' un Ray Ozzie più pragmatico che profetico quello della PDC 2009. La visione dell'azienda basata sull'idea che servizi e software saranno sempre più fruiti e utilizzati su computer, smartphone e TV, fotografa una situazione molto vicina al presente. Non una vision, perché i tempi sono stretti, ma un buon segnale di sveglia, come dire, ci siamo. Azure è poco sistema operativo, e molto di più è piattaforma applicativa. Microsoft crede che non tutto sia destinato alle nuvole, ma che sia la soluzione ibrida quella che guiderà lo sviluppo dei prossimi anni. E così Azure deve favorire proprio lo sviluppo di questo ecosistema. Ma allora cos'è Azure in pratica? E' una piattaforma applicativa on the cloud per consentire agli sviluppatori la scrittura di applicazioni sui server nei data center Microsoft: utilità strategica indubbia. Se siete utenti finali però state tranquilli: per questa volta non dovete installare né aggiornare nulla :-)

Mario De Ascentiis

Inserito il 18 di novembre 2009 in Windows Server
Permalink
Tag Technorati: , , ,

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Pubblicità

TrackBack

Permalink
http://www.typepad.com/services/trackback/6a00d83451b2c469e20120a6ae851c970b

Lista dei blog che mi linkano "Azure, tre schermi e la cloud":

Commenti