Vista dall'alto

Itespresso

« novembre 2007 | Main | gennaio 2008 »

Non lo volete "reale"? Provatelo "virtuale"

Ci sono studi secondo i quali Windows Vista va a gonfie vele, e altri invece che documentano la prudenza delle aziende, come quello di Gartner ripreso anche in una nostra news. Comunque sia con Vista prima o poi bisognerà fare i conti e allora tanto vale iniziare a farli senza "farsi male". Un modo può essere quello di testare tutte le proprie applicazioni in un ambiente virtuale, non è difficile e qui trovate le informazioni su come fare. Le soluzioni oramai sono tantissime: Virtual PC, VMware, Parallels, che funziona anche con i Mac, ognuna con pro e contro. Con il sistema operativo della Mela si può certamente provare anche la strada di BootCamp, ma il dual-boot è più scomodo, perché costringe a riavviare il computer. Già dal 2008 i software di virtualizzazione assumeranno un ruolo chiave nelle infrastrutture IT, è bene iniziare a conoscerli.

Inserito il 20 di dicembre 2007 in Windows Vista
Permalink | Commenti (4) | TrackBack

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Pubblicità

Da Vista SP1 a Windows 7: quattro salti nel futuro

Natale 2007 ha portato agli utenti Microsoft un'infinità di annunci tra beta e Service Pack (ne parliamo nello Speciale). E a fine anno - si sa - si è portati a guardare al futuro. Per i sistemi operativi Microsoft il futuro è già Windows 7 (lo stesso Steven Sinofsky, Microsoft Windows Senior Vice President, si è lasciato già sfuggire qualcosa). Se a Redmond fossero puntuali bisognerebbe aspettare solo fino al 2010 per vedere all'opera il nuovo OS, non è una data troppo lontana, abbastanza però da far pensare di dover fare i conti anche con Windows Vista SP2. Windows 7 sarà dotato di un nuovo micro-kernel (MinWin), di cui abbiamo già parlato sul nostro blog. Inoltre dovrebbe avere funzionalità evolute per l'utilizzo con i touchscreen (vi ricordate Minority Report con Tom Cruise?) e un software di virtualizzazione, diretta eredità di Hyper-V (la tecnologia di virtualizzazione prevista in Windows Server 2008, leggete qui), per far funzionare bene anche i software meno recenti. Curiosando qua e là sul Web si scopre anche che per quell'epoca saranno necessari 4 GB di memoria e una CPU quad-core. In rete, insomma, se ne parla parecchio... forse perché quello che c'è ora davvero non riesce a entrare nelle simpatie del pubblico.

Inserito il 17 di dicembre 2007 in Windows Vista
Permalink | Commenti (1) | TrackBack

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Vista SP1, si può fare di più

Windows Vista SP1 Rc è disponibile per il download pubblico e sul Web il dibattito è aperto e più acceso che mai, con i commenti di chi non vede l'ora di aggiornare il proprio sistema operativo e chi l'ha già fatto, ma da questa prima RC pubblica molti si aspettavano di più. Il primo Service Pack di Vista pare che non sia nato per "risolvere" i problemi di compatibilità delle applicazioni meno recenti (leggete qui), tanto che Microsoft stessa, in un whitepaper, avrebbe suggerito ai responsabili IT in azienda di non rimandare il testing dei programmi aspettando l'uscita del SP1, perché non ci sarebbero stati miglioramenti sostanziali da questo punto di vista, se non indiretti (legati cioè ad interventi sul codice di Vista in ambito networking e sicurezza). Tanti si aspettavano maggiori novità proprio su questo fronte, ma che il passaggio non sarebbe stato "indolore" (come quello tra Windows 2000 e Xp), si sapeva. E probabilmente su questo argomento ci si potrà aspettare ben poco anche in futuro.

Inserito il 12 di dicembre 2007 in Windows Vista
Permalink | Commenti (2) | TrackBack

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post

Pubblica la RC di Vista SP1

La fonte è sempre il blog di Mary Jo Foley: oggi Vista SP1 RC sarà rilasciato ai Microsoft Developer Network (MSDN) e TechNet. Dalla settimana del 10 dicembre sarà disponibile a tutti, a chiunque vorrà scaricarlo da Microsoft Download (la versione definitiva di SP1 arriverà invece, come già detto, nel primo trimestre del 2008).
Secondo Windows Vista Team Blog, Microsoft ha tagliato le dimensioni dell'installer package e lo spazio disco necessario a Sp1 è stato significativamente ridotto. Maggiori dettagli...

Inserito il 6 di dicembre 2007 in Windows Vista
Permalink | Commenti (0) | TrackBack
Tag Technorati:

Segnala a: Delicious | Digg | Reddit | Furl | Stumble Upon | Smarking | OKNOtizie | Segnalo | Yahoo! | Magnolia | Invia il post